mercoledì 18 novembre 2015

Colturano e Balbiano: due serate con il Sindaco

ASSEMBLEE PUBBLICHE CON AMMINISTRAZIONE COMUNALE
A Colturano il 6 novembre e a Balbiano il 13 novembre.
(Appunti per Quarta Campana di dicembre). 

Buona la partecipazione a Colturano e scarsa quella a Balbiano dove le chiome grigie emanavano bagliore accecante.  Ma dove eravate tutti, balbianini? Che delusione! Pigrizia, indolenza, …cosa vi prende? C’era la nebbia è vero ma non dovevate fare chilometri, solo qualche metro a piedi. Il primo che si lamenta di qualcosa lo fulmino all’istante.
For me only faccio un bel riassunto così quando sarò alla Baggina con il mio tablet sputacchiato riguarderò questi post e riderò di “come eravamo” (tanto non capirò più una mazza e sarà bellissimo rileggere queste storie aliene).

Grazie prima di tutto al Sindaco per queste due assemblee.
Alcune slides commentate hanno introdotto le due serate.
Panoramica della popolazione: siamo in 2096 (859 nuclei familiari)
Gli stranieri sono 150 (71M e 79F) il 7,16% della popolazione
Seguono slides sulle maggiori voci di Entrate e Uscite del bilancio comunale e spiegazione a come si è arrivati all’aumento della tassazione locale: in totale mancano all’appello 90.000 euro di trasferimenti statali ergo…o si tagliano i servizi o si aumentano le tasse. Tra le varie voci di spesa mi sono segnata:
Euro 80.000 per educatrici sostegno scolastico HP
Euro 105.000 per case famiglia e affidi
Euro 5.000 contributi x asili nido
Euro 1.100 per tirocini risocializzanti
Euro 8.000 per anziani
Euro 45.000 per Assemi (50% è relativo alla retribuzione dell’assistente sociale che copre 18 ore settimanali).
La spina nel fianco di questo bilancio 2015 sono i 352.000 ero di imposte non incassate dal 2009 al 2014 (importo che nel frattempo è aumentato). Per come era strutturato l’ufficio tributi prima dell'unione dei comuni (18 ore settimanali) era impossibile tenere sotto controllo le tasse non pagate dei cittadini che magari, non vedendo arrivare solleciti, si sono illusi di non pagare mai più... Il risultato è stato che con l’ingresso di Colturano nell’Unione di Comuni (Colturano.Dresano e Vizzolo) e in concomitanza con l’entrata in vigore dal 2015 delle nuove regole della contabilità pubblica, ci si è trovati questo “buco” da ripianare. Questi crediti non ancora riscossi, che prima potevano essere considerati come ipotetiche somme spendibili, ora non lo sono più e per un comune come il nostro, la somma non è indifferente. Non sto a spiegarvi la costituzione del fondo di ammortamento legato a questa cosa e se volete ripassare rileggete l’ultimo numero dell’Olmo (Sindaco, forse sarebbe opportuno farlo mettere sul sito perché ad oggi ancora non c'è).
A Colturano il dibattito del pubblico ha un po’ riproposto le problematiche dello scorso anno: situazione ancora invariata per l’area ex cascina eredi Rossi (altra piccola proroga per il costruttore e poi si valuteranno le azioni del caso). Problemi di viabilità già proposti lo scorso anno ma questa volta Sindaco è disposto a valutare proposte concrete che le verranno sottoposte per le migliorie da apportare. L’anno scorso si era detto che con l’unione comunale avremmo potuto contare su due pattuglie di vigili ma si segnala comunque la carenza del servizio. Ancora problemi nella zona industriale dove sostano i mezzi della logistica (rifiuti e sporcizia perché l’area serve anche come “servizi igienici” per gli autisti. La logistica ha fatto proposta per l’acquisto di area da adibire a parcheggio e sosta attrezzata ma il tutto è soggetto a vincolo del Parco Sud quindi esito in dubbio.
Una buona notizia per il nostro comune è che si è riusciti, anche grazie alla mobilitazione di associazioni e cittadini, ad ottenere, quale opera compensativa della Tem connessa alla variante Cerca-Binasca, la pista ciclabile che collegherà Colturano a Melegnano e Vizzolo, che in un primo momento era stata del tutto stralciata dal progetto.
A Balbiano queste le osservazioni presentate: Situazione del parco giochi di via Melegnano: segnalano ancora presenza deiezioni canine all’interno dell’area parchetto che ha anche il problema luci e fontanella. Per quanto riguarda le luci del parchetto i problemi sono due e cito le parole usate dalla persona che li ha segnalati ” .....appena piove da qualche parte nell'impianto fa corto circuito e così si spengono....a quel punto bisogna aspettare qualche giorno di sole e poi apro il piccolo box e riattivo il contatore...l'altra questione è questa: che a quel box possono accedere tutti per spegnere il parchetto a piacere o nascondervi bottiglie d alcolici e via discorrendo!!!
L'ultima questione è la fontana chiusa perchè io mi sono lamentato per le numerose perdite e la soluzione è stata chiuderla...non semplicemente cambiare il rubinetto...”

Ormai è consuetudine per alcuni non rispettare il senso unico in essere in via  I° maggio su metà della via,  (dall’intersezione con via Cervi scendendo verso via Melegnano per metà della sua lunghezza. L’altra metà è a doppio senso). Chi sale dal fondo della via è costretto a “cedere il passo” ai trasgressori.
Chiesto di poter aggiungere al cartello che segnala la via “Primo maggio” un altro cartello che segnali “via flli Cervi”; ancora molti gli accessi dal senso unico dove viene naturale immettersi da via Melegnano perché non si trovano altre indicazioni. Non ci sarebbero problemi se non per la presenza di una curva a gomito che impedisce la visuale.
Segnalata la difficile viabilità su via Roma per i parcheggi lungo la via che impediscono il transito di due auto in contemporanea. Riportata ancora l’assenza di stalli segnalati in via Garibaldi. Per le segnalazioni sulla viabilità il sindaco è disponibile per un sopralluogo.
Situazione su possibile accesso a via Madre Teresa da strada connessa con nuove opere Tem: ancora un nulla di fatto perché sarebbero costi a carico dei comuni di Colturano e Dresano, costi che attualmente non sono sostenibili. In futuro chissà….
Segnalazioni da più persone sulla scarsa cura del cimitero; si confida nel nuovo bando che l’unione farà prossimamente per l’affidamento del verde ecc e che comprende anche la gestione dei cimiteri.
Atti pubblicati all’Albo Pretorio del sito comunale di difficile fruizione; i documenti pubblicati con firma digitale si possono aprire solo dopo averli scaricati, eventualmente “spacchettati” dalla zippatura e caricati sul sito di Poste Italiane o Infocert per la verifica della firma digitale. Il sito dell’Unione dei comuni invece mette a disposizione i file anche nel formato PDF “non firmato”. Dal parterre, da Emilio per la precisione, sono stata bacchettata perché la mia domanda era incomprensibile per tutti. Mi spiace ma io l’albo pretorio lo guardo un giorno si e uno si e per me era una domanda importante J .
Enel ha finalmente predisposto lo spostamento del punto luce sulla rotondina di via Roma e si potrà quindi procedere a toglierla di mezzo.
Situazione lavori sulla Sordio-Bettola: (grazie Sindaco per le slide). Ormai sotto gli occhi di tutti l’avanzamento dei lavori perciò non sarà difficile “leggere” le tavole anche se sono poco definite. 








Tento una spiegazione: il nuovo ponte sull’Addetta sarà a percorrenza comunale mentre quello esistente rimarrà a traffico provinciale. Già si intuisce il nuovo percorso della provinciale che, come vedete dalla mappa 1 porterà alla grande rotatoria che servirà per far confluire il traffico locale con quello provinciale. Chi uscirà da Balbiano avrà svolta a destra obbligatoria quindi dovremo tutti raggiungere la rotatoria di via Verdi sia per continuare per Milano sia per andare verso Dresano. Per gli abitanti di via Sarmazzano e via Privata B si è riusciti all’ultimo momento (su segnalazione di alcuni abitanti) a far inserire una piccola rotatoria per permettere la comunicazione tra le due vie senza dover fare un vero e proprio giro “in tondo” (uscire a destra, raggiungere la rotatoria altezza Maschi, tornare verso Balbiano, raggiungere la rotatoria di via Verdi e ridiscendere verso Balbiano per immettersi su via Sarmazzano o Privata B). Le due vie avranno modo di collegarsi al paese con un sottopasso ciclo-pedonale più o meno all’altezza delle pensiline del pullman.
Le pensiline odierne sono provvisorie e verranno riposizionate dove sono sempre state. Il sindaco ha chiesto di poter avere un semaforo provvisorio per tutta la durata dei lavori ma non c’è il tempo tecnico per ottenere gli allacci quindi chiede attenzione e pazienza fino a febbraio, termine stimato per la fine dei lavori.


In chiusura delle due serate il sindaco ha sollecitato l’adesione dei cittadini all’albo dei volontari: c’è bisogno d’aiuto per esempio in biblioteca, nella cura del verde pubblico o in piccoli lavori di manutenzione. Qualche ora del proprio tempo da mettere a disposizione di tutti.