mercoledì 30 marzo 2011

Cornuti e ...mazziati?


Devo essere velocissima in qusto post perchè ho altro da fare oggi di più incombente. Solo un accenno a quanto è stato annunciato ieri sera in Consiglio Comunale: c'è il serio rischio che tutto quanto strombazzato nella serata del 26 ottobre NON si faccia più per la solita barzelletta dell'incremento dei costi e della mancanza di fondi. Ma come? ad ottobre era tutto a posto e adesso si chiede ai Comuni di tagliare sulle opere connesse? Il Consiglio ha votato all'unanimità una delibera che chiede la realizzazione delle opere connesse così come progettate, così come dichiarate finanziate e così come illustrate nell'assemblea dello scorso 26 ottobre.

domenica 27 marzo 2011

mercoledì 23 marzo 2011

I tuoi occhialini... asurri

23mar11010
Se mi avessero detto che oggi sarebbe andata così, non ci avrei creduto. Per il mio attila oggi è stato il primo giorno con gli occhiali. Una cosa non doveva ereditare dalla parte femminile della famiglia e quella ha ereditato: la miopia. Siamo tutti preoccupati perchè l'occhio destro, solo quello, ha già meno due diottrie. Pensavo facesse il diavolo a quattro e invece ha tenuto i suoi occhialetti asurri senza fare storie. Non credo ci siano soluzioni a questo problema; la miopia tenderà a  peggiorare con la crescita. Amore della nonna. Quando guarderai questo blog, tra anni e anni, saprai leggere tra le righe anche quello che non avrò mai scritto. Bacione.

Pittouring - Il Lambro in mostra

La pagina originale la trovate qui.

martedì 15 marzo 2011

Nostalgia di aghi e lana

Erano anni ed anni che non prendevo in mano i ferri. Ho approfitttao del corso di maglia della Pro Loco per imbarcarmi nell'avventura "facciamo un cardigan". Per il momento non oso mostrare altro se non un piccolo angolo della metà davanti. Quando sarà finito deciderò cosa fare. L'unica cosa che non mi convince è la rifinitura del collo. La nostra "maestra" ci sta insegnando a farlo staccato mentre mia sorella dice che dovrei farlo riprendendo le maglie più o meno con questo sistema. Deciderò. Per ora mi dedico all'altro mezzo davanti. Tutte le sciure del corso sono entusiaste: anche le principianti hanno realizzato un lavoro più che apprezzabile con grande soddisfazione loro e della sciura maestra Antonella.

Piove, piove, piove e visto che questa settimana non ho il bambino è anche bello starsene sedute a sferruzzare e a ...pensare. Quando penso è cattivo segno...
Adesso vado. Ricordatevi che sabato pomeriggio e tutta la domenica (19 e 20 marzo) a Quartiano c'è il mercatino. E' prevista acqua ma il mercato è al coperto, vi aspetto mimetizzata dietro ad uno dei tanti tavoli con esposti più di 20.000 taravei. Dite che non troverete qualcosa anche voi? Quasi impossibile.

sabato 12 marzo 2011

Uova…e che uova!

E' primavera...quasi
Uova freschissime di gallina e di oca che mi ha portato Jone. E le mie viole, e le margherite e… la primavera che si sente nell’aria… Intanto oggi fa ancora freddo.

mercoledì 9 marzo 2011

Colturano - ancora sui furti

Da "Il Cittadino" di oggi:
«A Balbiano e Colturano siamo arrivati alla media statistica di un furto in villa o di un atto di vandalismo e microcriminalità ogni due o tre giorni. Ci sono residenti derubati cinque volte nell’ultimo anno, mamme con bambini piccoli che si sono trovate i ladri in casa alle cinque del pomeriggio. E le videocamere promesse da un anno sono al palo: all’ingresso dei due centri non si vede assolutamente nulla». I recenti raid, con macchine e case svaligiate da una banda che pare si aggiri in furgone a volto scoperto, portano alle stelle il botta e risposta sulla sicurezza. Da un lato Massimiliano Vallefuoco, consigliere indipendente e curatore del sito www.colturano.net, accusa direttamente il sindaco Giovanni Cariello (anche titolare delle deleghe di sicurezza e prevenzione) di ampia sottovalutazione: «Non so come fa ad affermare che qui siamo in un paese “tutto sommato tranquillo” rispetto ai confinanti - si stupisce Vallefuoco - quando abbiamo episodi da record come le cinque denunce da parte della stessa persona». Dall’altro il primo cittadino di tutto vuol sentir parlare tranne che di “assenza”. Vallefuoco vede i mesi scivolare via nella completa inerzia amministrativa a fronteggiare le razzìe. «Il 25 novembre, parliamo quindi di tre mesi fa, ho fatto una prima mossa - riassume l’ex esponente di “Insieme per il Futuro” poi artefice del gruppo misto - una mozione consiliare nella quale già rilevavo che la stagione autunnale, con due furti in soli tre giorni, prometteva male. La mozione chiedeva urgentemente di proporre qualcosa di nuovo e più efficace nella pressante questione sicurezza, iniziando dalle videocamere. Alla mozione ha fatto seguito un’interrogazione simile. Nel frattempo è accaduto quanto si temeva, leggere le cronache dei giornali. La domanda mia e dei miei concittadini è: possibile che Colturano non abbia diecimila euro, anche su un capitolo “fossile” di bilancio, per cominciare da videocamere e sorveglianza privata ? ». Parola dunque al sindaco: «Alcune mie dichiarazioni recenti sono state in parte fraintese. Io ho affermato che Colturano ha “avuto” un periodo di relativa tranquillità nel 2010, ma dall’autunno in poi siamo entrati di nuovo in una di quelle ondate periodiche di recrudescenza criminale. Però siamo coinvolti esattamente come Dresano, Vizzolo, Mediglia, Melegnano: non siamo né felici né bersagliati, siamo normali. E io faccio “normalmente” un briefing a settimana con i carabinieri di Melegnano e il Consorzio di vigilanza Nord Lodigiano. Un crimine o vandalismo ogni due giorni? Se Vallefuoco ha dati simili porti la prova provata, altrimenti sono illazioni. Le videocamere? Arriveranno a breve, e arriverà anche la convenzione con l’Ivri». Emanuele  Dolcini

lunedì 7 marzo 2011

Un sogno chiamato Italia



Riporto dalla brochure ricevuta insieme ai fiori:
Da ormai parecchi anni, nel periodo giugno-luglio arriva un gruppo numeroso di bambini provenienti dalla Bielorussia, accolti in famiglia ed il motivo è principalmente terapeutico...la maggior parte di questa terra è altamente contaminata dalle radiazioni della centrale nuclerare di Chernobyl e per diverse generazioni il destino di queste persone è amaramente segnato. Per questi bambini poter trascorrere qualche settimana lontano dalla loro terra contaminata, alimentarsi in modo corretto, significa accumulare difese tanto indispensabili per combattere quelle malattie che hanno portato i centri oncologici della Bielorussia ad essere stracolmi di bambini. Ogni bambino giunto in Italia viene accolto dal calore di una famiglia che ben presto chiamerà "la sua famiglia italiana2 dalla quale riceverà molto e alla quale donerà la sua preziosa presenza.
Sei interessato a questa fantastica esperienza? Rivolgiti all'associazione
ASSOCIAZIONE DI CASTIGLIONE D'ADDA "UN SOGNO CHIAMATO ITALIA

Da qualche anno ne fanno parte anche alcune famiglie di Colturano.

sabato 5 marzo 2011

E la bandie-e-e-ra, dei tre co-lo-o-o-ri...


Domenico va matto per le bandiere e in questi giorni spesso cantiamo l'inno della Bandiera.
Ho visto che non si può usare il logo ufficiale dei 150 anni dell'unità d'Italia e così mi sono fatta un simbolo personale tanto per ricordare anche nel blog questa ricorrenza così particolare.
Nei miei vecchi quaderni ho trovato questa pagina datata 4 maggio 1965
LA BANDIERA
Che cosa è un pezzetto di tela bianca? E uno di tela rossa? E uno di tela verde? Non sono niente; mettili insieme e diventano una cosa magnifica: la bandiera.
Sventola nelle mani dei bambini, sventola a fiamma sui pennoni delle navi, sventola ai balconi, sulle torri, sulle guglie.
Si solleva, si gonfia, ricade, pare una cosa viva. E' proprio una cosa viva perchè dentro c'è la vita di tutti i Caduti per la patria, dentro ci sono tante speranze, c'è tanto dolore. Dentro la bandiera c'è il cuore di tutti noi italiani, c'è l'amore infinito per la nostra Patria adorata.
Gina Vay Pedotti.

venerdì 4 marzo 2011

Consiglio Comunale del 1 marzo 2011

Non avevo molta voglia di uscire l'altra sera ma visto che gli ultimi due o tre consigli li ho saltati ho fatto uno sforzo. Presenti: 5 persone del pubblico, 2 impiegate comunali, presidente e direttore generale del Consorzio Acqua potabile. Assente giustificata consigliere Ventura. O.d.G. con commenti:
LETTURA ED APPROVAZIONE VERBALI SEDUTA PRECEDENTE. Approvato con l'astensione di Vallefuoco (era assente in quella seduta)

2. CONVENZIONE CON CAP HOLDING S.P.A. PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DELLA FOGNATURA. Il Presidente del CAP, Dottor Alessandro Ramazzotti siede al tavolo del consiglio ed illustra i prossimi interventi che il Consorzio affronterà sul nostro territorio. Il Consorzio gestirà tutta la rete idrica del comune che potrà così contare su risorse, tecnologie e gestione di sicuro vantaggio. In cantiere: collegamento della rete fognaria di Colturano con il depuratore di Dresano - Demolizione del vecchio depuratore - Collegamento entro 18 mesi alla rete fognaria della zona industriale di Colturano che ora non è collegata. Per quanto riguarda le tariffe dell'acqua potabile, ci sarà un "livellamento" per arrivare ad avere una tariffa unica per tutti i Comuni consorziati. Se aderendo al CAP si può dire di essere tranquilli dal punto di vista della privatizzazione dell'acqua, un ritocco alle tariffe penso dovremo metterlo in conto.
Prevista Casa dell'acqua in Colturano (via Papa Giovanni) - Approvato all'unanimità

3. AZIENDA SERVIZI SUD EST MILANO (A.S.S.E.MI.) – APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DEL CONTRATTO DI SERVIZIO TRA ASSEMI E IL COMUNE DI COLTURANO PER LA GESTIONE DEGLI INTERVENTI, DELLE PRESTAZIONI E DEI SERVIZI SOCIALI DA EROGARE SUL TERRITORIO ED AI RESIDENTI DEL COMUNE STESSO.  Importante ruolo svolto da Assemi (Azienda Sociale Sud Est Milano) nella gestione, fornitura ed organizzazione di servizi nell'ambito sociale, socio-sanitario e socio-educativo. Ne fanno parte i comuni di Comuni di Carpiano, Cerro al Lambro, Colturano, Dresano, Melegnano, San Donato Milanese, San Giuliano Milanese, San Zenone al Lambro e Vizzolo Predabissi. - Approvato all'unanimità.

4. DETERMINAZIONE ALIQUOTA I.C.I. ANNO 2011- Rimangono invaraite le aliquote ICI e quindi per il 2011 vengono riconfermate:
Aliquota ordinaria 7/°° -
Aliquota ridotta 4/°° per unità immobiliari date in comodato gratuito secondo quanto stabilisce art. 25/bis del regolamneto ICI comunale (comodato gratuito concesso a parenti in linea retta entro il 1° grado e cioè tra genitori-figli e viceversa naturalmente)
Aliquota ridotta 5/°° per le unità immobiliari locate con contratto registrato ad un soggetto residente che le utilizza come abitazione principale. (I  contratti di comodato gratuito registrati sono equiparati ai contratti d'affitto).
Aliquoa 7/°° per le abitazioni non locate.
Piccola parentesi mia: non so perchè sulla delibera pubblicata non vengono riportate le aliquote ma si dica " sono rimaste invariate rispetto all'anno scorso". Sareabbe utile che venissero riporate sempre. Chiusa parentesi  che vale però anche per la delibera che ho visto pubblicata relativa all'aliquota IRPEF del 2011; si dice che è rimasta invariata rispetto al 2010 ma non è specificato nulla. Era e rimane il 6/°°

5. APPROVAZIONE ELENCO ANNUALE OPERE PUBBLICHE 2011. APPROVAZIONE PROGRAMMA TRIENNALE OPERE PUBBLICHE ANNI 2011-2013 – Art. 128 D.Lgs 163/2006 e D.M. Ministero Infrastrutture e Trasporti del 09/06/2005.  
2011-Prevista la pista ciclo pedonale con Mediglia (500.000 euro, in gran parte ancora da trovare la copertura con finanziamenti provinciali e/o regionali).
Centro giovanile - costo stimato 250.000 euro (sempre se si trova la copertura finanziaria)
2012 - 2° lotto dei lavori di via Vittorio Emanuele a Colturano (150.000 euro)
2013 - centro polifunzionale; costo stimato 300.000 euro (anche qui stesso discorso sulla copertura finanziaria).
Si "mettono in cantiere" (nel senso che se ne comincia a parlare e si cerca di accantonare gli euro sufficienti per iniziare a fare i progetti da presentare nelle varie sedi istituzionali per trovare questa benedetta copertura finanziaria). Approvato all'unanimità.

6. APPROVAZIONE BILANCIO DI PREVISIONE 2011 CON ALLEGATA RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA E BILANCIO PLURIENNALE 2011-2013.
Omioddio, omioddio...saranno state 10 pagine di relazione. I sindaco si è scusato,d'accordo, ma è stato veramente pesante sopportarne la lettura. Forse si poteva sintetizzare il pensiero politico (che sempre accompagna la relazione ed è anzi, la sua parte fondante) ma accidenti, qui si è quasi portato tutto all'eccesso e nel proseguo della serata questa relazione ha sortito quasi un effetto boomerang che la minoranza non si è lasciata scappare. Tutta la relazione era cadenzata dal ritmo dei tagli statali verso gli enti locali, dalla situazione di crisi economica ecc. Tutto sacrosanto ma poi c'è stato l'intervento dell'assessore  al Bilancio che ha presentato una situazione tutto sommato "buona", se questo è un termine che può calzare per un bilancio. Barbato non si è fatto certo sfuggire l'occasione: "ma come, allora non è vero che non ci sono i soldi, che la situazione è così grave, quando si chiedono i soldi arrivano". "Il bilancio è buono perchè siamo stati oculati"...e via di questo passo. A battibecco finito si danno altri numeri : l'unica fonte certa di introiti per il comune sono i soldi per le urbanizzazioni della zona così detta del T1 a Colturano ma con i chiari di luna nel campo delle vendite immobiliari sarà molto difficile che si riesca ad incassarli nel 2011 se ancora non si vedono lavori in corso. E' triste pensare che per "fare cassa" serve il cemento. Quindi le buone intenzioni ci sono (centro giovanile, nuove installazioni di videosorveglianza...) vediamo se arrivano i soldi.
Vallefuoco chiede spiegazioni sul mancato introito, da lui stimato in 5.000 euro, per errata gestione utilizzo palestra comunale. Vallefuoco sostiene che, per agevolare una società di Volley locale (Vizzolo Volley) che si era proposta di formare una squadra di pallavolo del Comune di Colturano, si erano rifiutate altre richieste di società sportive. Vallefuoco sostiene che il calendario delle attività ha subito un cambiamento di orari proprio per agevolare la Vizzolo Volley. Alcune società si sono viste spostare le attività ad orari improbabili (danza dalle 22 alle 24 per esempio) con conseguente mancanza di iscrizioni. nel frattempo la Vizzolo Volley, avendo avuto solo 5 adesioni, ha rinunciato all'attività. Da tutte queste cose concatenate è scaturito il presunto buco di introiti. Il vicesindaco Zambon dice che alcune ore scoperte sono state assegnate al altri e che non si può parlare di "mancati introiti" perchè tutto è stato fatto pensando di fare una cosa giusta per il paese e se poi le cose sono andate male, sono cause di forza maggiore. 
Il nuovo gestore dello smaltimento dei rifiuti sarà l'ATI (Associazione Temporanea d'Impresa) Sangalli-Sangermano.
Approvato all'unanimità  (con la puntualizzazione fatta da Barbato di cui ho detto sopra).

7. "MOZIONE SULLA SICUREZZA" PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE MISTO - prot. 4789.
Alla mozione dello  scorso novembre il Sindaco risponde solo ora perchè Vallefuoco era assente la scorsa volta. Il Sindaco esordisce dicendo che organi di stampa hanno riportato dati parziali (si riferisce forse all'articolo di Cuti?). E qui comincio a perdermi.... Dunque, si dice che i dati della stampa sono dati parziali, ma quali? quelli dei furti? e perchè il Sindaco è così contrariato? nell'articolo dice che Colturano la situazione non è così grave come sembra e infatti, dati della Prefettura alla mano, ribadisce che gli atti criminosi (non so come chiamarli, li chiamo come si vede sul sito della Prefettura) sono in diminuzione:
nel 2009 del 2% rispetto al 2008
nel 2010 del 3% rispetto al 2009 (dati provvisori)
"Oggi i dati supportano l'evidenza che quanto messo in atto ha dato i suoi risultati" , e legge uno stralcio dall'Olmo di dicembre:


Il Sindaco dice che non ha l'autorizzazione a rendere pubblici i dati della Prefettura (credo si riferisca a quelli del nostro Comune ovviamente). Ne deduco che la colpa di queste percentuali in ribasso è solo colpa nostra che non denunciamo i furti o i tentativi di furto o altri atti non meglio qualificabili.
Vallefuoco apre la discussione dicendo che non è per niente soddisfatto della risposta, che richiedeva, secondo lui, più concretezza di quanto esposto dal Sindaco e chiede un incontro con la cittadinanza.
Barbato propone una Commissione sicurezza  che viene bocciata da Dosi: le forze dell'ordine sono preposte alla sicurezza e nessun altro. Come amministrazione comunale dobbiamo chiedere con forza che il sistema centrale non continui a tagliare fondi alle forze dell'ordine. Il cittadino va sensibilizzato a fare le nenunce, semmai.
Soldà invita ad un raffronto con gli altri sindaci. Barbato e Zampieri suggeriscono di far stampare una sorta di vademecum per i cittadini con le prime informazioni utili in caso di furto (chi chiamare, come fare la denuncia ecc). Insomma, alla fine della fiera, siamo partiti con dei dati che davano la criminalità in diminuzione e abbiamo sostenuto un discorso tutto incentrato su come contrastare il fenomeno e tranquillizzare i cittadini.

COMUNICAZIONI DEL SINDACO.
Verranno tagliate alcune corse del trasporto pubblico nei giornifestivi.
Il Progetto definitivo della Tangenziale Est Esterna è stato pubblicato e c'è tempo, mi pare, fine a fine marzo per presentare pareri/osservazioni.

Post aggiornato l'8 marzo 2011

martedì 1 marzo 2011

Storia di Mediglia - di Sergio Leondi

Ecco l'ultimo libro del professor Leondi, fresco di stampa e pronto per essere consegnato gratuitamente a quanti parteciperanno alla serata di presentazione. Nel libro c'è un capitoletto su Balbiano, quando si è resa autonoma da Bustighera.

Brüti e Bèi 2011


Come tutte le primavere arriva il mercatino. Si riesce a vendere qualsiasi cosa  se non si fa proprio gli esosi. C'è acquirente per ogni articolo, anche il più improbabile. Ho già raccontato la storia della caffettiera senza coperchio...Gli affari bisogna farli in due quindi, quando decidete il prezzo della merce, siate accorti!