venerdì 27 febbraio 2009

Ponte di Balbiano: la pietra torna ...ma non al suo posto.




La pietra antica del ponte è stata sistemata in questi giorni. Pensavamo tornasse al suo posto, in mezzo al ponte, e invece è stata sistemata sul lato sinistro (spalle alla chiesa). E' una posizione defilata e chi proviene in senso opposto non la nota nemmeno. Mi hanno fatto notare che oltretutto non è centrata rispetto allo spazio disponibile e non è stata ripulita (non so se è esattamente così, forse la nostra fantasia ha pensato a qualche restauro particolare). Stanno anche mettendo i lampioni, domani fotografo anche quelli. La settimana scorsa c'è stato un brutto imprevisto: una coppa dell'olio rotta ha imbrattato una bella fetta di porfido che è stato prontamente ripulito dal Comune. Intanto si continua a pargheggiare nella piazza finchè non si sarà sistemato il pargheggio di fronte all'Osteria del Ponte, così il porfido continuerà a macchiarsi di piccole chiazze di unto...Un'altra zozzeria sono i mozziconi di sigaretta che tappezzano la zona della birreria/pub. Si vede che pensare di mettere all'esterno un contenitore con della sabbia è un'impresa improba per qualche cervello.

mercoledì 25 febbraio 2009

Gassificatore a Mediglia - 1

Si sta parlando molto di un impianto di gassificazione che dovrebbe sorgere a Bustighera, in pratica a due passi da casa.
Se ne parla oggi , 25 febbraio sul quotidiano "Il Cittadino"
Ecco gli articoli dei giorni scorsi, sempre de "Il Cittadino":

Nel blog La Fenice per Mediglia se ne parla lungamente. Un argomento importante soprattutto per un territorio come il Parco Sud che, a dispetto del nome, vede il suo territorio costantemente minacciato.

Siamo tutti invitati all'incontro di

MARTEDI 4 MARZO ALLE ORE 20,30 a Bustighera (Mediglia)

scarica la locandina qui

lunedì 23 febbraio 2009

Pomeriggio a Brera

Tuffo nell'arte ieri pomeriggio a Brera. Caravaggio ci aspettava attorniato da una folla assetata. Sembra quasi impossibile che la gente abbia tutta questa "sete di bellezza". Sarà anche cultura morgi-e-fuggi ma mi fa sempre impressione. La guida è una signora che ricorda molto Angela Finocchiaro, simpaticissima e molto brava. Tiene testa ad un insegnante che vuole scavalcarci nella fila ( lei deve entrare alle 18.30 noi alle 18.10, prego, si metta in coda...) Battibecca con un signore anzianotto (un bel bauscia milanes in cappotto blu e signora capello-argentata al seguito), allontana una signora che fingendo di guardare un quadro ascoltava invece le sue spiegazioni. Che tipa! Ci siamo fatti lasciare il recapito perchè vorremmo organizzare un bel tuor nella pinacoteca. Comunque, guida a parte, Caravaggio è sempre una iniezione di bellezza e di mistero che mi fa bene al cuore. Dopo aver atteso il nostro turno eccoci nella zona con i 4 quadri tutti intorno a noi: Il concerto (1594-1595 dal Metropolitan Museum ), Giovane con canestro di frutta (1593-1594 dalla galleria Borghese di Roma), Cena in Emmaus (1601 dalla national Gallery) e l'altra Cena in Emmaus (1606 da Brera)



Il raffronto tra le due Cene merita un commento: nella prima, del 1601, Caravaggio coglie l'attimo in cui i due viandanti capiscono chi è il loro commensale; sono sorpresi, certo, stanno per balzare in piedi, la tavola è imbandita con molto cibo carico di rimandi allegorici (non avevo mai notato l'ombra che il cestino proietta sul tavolo: è a forma di pesce), la luce illumina di colori accesi la scena, i due pellegrini quasi "bucano la scena" uno con il gomito e l'altro con le braccia spalancate quasi a misurare la profondità dello spazio.
La seconda Cena, quella del 1606, viene dipinta subito dopo la fuga per l'uccisione di Ranuccio: Caravaggio dipinge una bettola spoglia, buia, sulla tavola il pane appena spezzato. I due poveri commensali, testimoni e destinatari della redenzione, stanno realizzando cosa sta succedendo, mentre i due osti guardano smarriti una scena che non sanno come decifrare. Lo sfondo è scuro, Gesù è illuminato ma anche in una posizione di stallo: entra ed esce dalla scena; è in mezzo a noi in terra ma è pronto a ritornare al Padre. I mantelli dei due viandanti formano una specie di abbraccio che vuole coinvolgere sia Gesù sia lo spettatore.
Visita guidata organizzata dalla Proquartiano. Una mostra da non perdere.
(Qui si vede la postazione di restauro dello Sposalizio della Vergine di Raffaello)

venerdì 20 febbraio 2009

I furti continuano

A proposito di furti, la serie continua: a Colturano hanno colpito ancora. Questa volta l'allarme è suonato ma, come succede sempre più spesso, nessuno ci bada più e tutto fila liscio come "ladro comanda". Al rientro l'amara sorpresa. E' una cosa da pazzi, non si può più vivere così.


Non centra niente con i furti ma avrei una richiesta per i miei concittadini proprietari di cani, in generale, e a quelli che abitano nella zona di via Verdi in particolare: cercate di far fare i bisogni ai vostri cagnolini-cagnoloni (dalla quantità di cacca prodotta alcuni sono di notevole stazza) non sulla carreggiata della pista ciclabile ma sull'erba verso la campagna. Ok che non la raccogliete ma almeno fate viaggiare tranquilli chi va a piedi, in bici , col passeggino e sulle carrozzelle.

Subito dopo la grande nevicata una cacca era depositata proprio tra la pensilina in disuso e l'erba (50 cm di spazio in tutto); con la bici per schivarla a momenti mi schianto.

Graaassie.

mercoledì 18 febbraio 2009

Il sogno dei Malamonroe

I giovani in gara: corre su Internet il sogno dei “lodigiani” Malamonroe
Un pezzo di Lodigiano, sia pure “adottato”, va alla conquista del prossimo Sanremo. È racchiuso nell’avventura dei Malamonroe, band formata da cinque ragazzi di origine marchigiana che da un anno vivono, tutti e cinque, in uno dei centri più piccoli del Sudmilano: Balbiano, la frazione di Colturano affacciata sulle campagne dell’Addetta. Proprio nella tranquillità di Balbiano, che ben pochi definirebbero “rock city”, i Malamonroe, guidati dalla bionda cantante Eleonora Fiorani, con Nicola Sbrozzi (basso), Sergio Dini (tastiere & synths), Simone Cardinetti (chitarre) e Stefano Naldi (batteria) hanno ideato e arrangiato Principe, il brano che sta arrivando veramente in alto nella sezione Sanremo Giovani 2009, che quest’anno è anche Sanremo via sms nel senso che i dieci migliori si possono scegliere via messaggino. Proprio il voto via cellulare - attivo fino a giovedì - o su Internet li ha inseriti nel ristrettissimo lotto di quelli che possono sfiorare il colpaccio. Sono fra i primi dieci (sono arrivati anche al quarto posto, ndr) ed è possibile che per loro ci sia un passaggio sul palcoscenico dell’Ariston. Le modalità precise dell’organizzazione di Sanremo Giovani 2009 si stanno definendo e non è ancora esattamente chiaro quante band alla fine troveranno spazio in scena, ma è probabile che ai primi dieci uno spazio all’Ariston sia assicurato. In realtà i Malamonroe non sono un nome del tutto nuovo o degli emergenti assoluti nella scena pop tricolore. Nati nel 2003 dalle parti di Fano e Cattolica, quando cinque compagni di liceo decidono di unire i loro destini, affidati a una chitarra, anche dopo la maturità, nel 2006 si sono già fatti notare per la reinterpretazione (con la produzione di Livio Magnini dei Bluvertigo) di Margherita non lo sa, la canzone più conosciuta di Dori Ghezzi, compagna di Fabrizio De Andrè. Per chi ascolta Viva Radio Due poi i Malamonroe non sono affatto degli ignoti perchè lo stralunato duo Fiorello-Baldini ha passato diverse volte i loro primi brani, a cominciare dalla cover della Ghezzi. Nel 2007 hanno partecipato a Sanremo Off, manifestazione collegata alla vetrina canora principale, e l’anno scorso hanno messo assieme un primo album di pezzi: sono tutte cover di “canzonette”, di tormentoni delle loro mamme e papà (da Mina ad Adriano Pappalardo ai Ricchi e Poveri), rifatte con la velocità del punk e un pizzico di elettronica come sfondo. Mina, su «Vanity Fair», ha elogiato pubblicamente l’operazione di svecchiamento di un suo vecchio brano del ‘67. E proprio alla fine del 2007 i “Mala” (www.malamonroe.com), ormai tenuti d’occhio da discografici e talent scout milanesi, approdano nella grande città. Anzi a Balbiano. Abbiamo perciò chiesto alla bionda vocalist dal cognome lodigiano quanto si senta lodigiana. «Sicuramente da un anno è qui il baricentro delle nostre giornate. Stiamo tutti e cinque in una palazzina di via 25 aprile a Balbiano, dove certo non è difficile individuarci visto che l’abitato ha una decina di vie. Andiamo a fare la spesa a Melegnano, paghiamo le bollette del telefono e del gas a Dresano. Insomma, viviamo come tutti quelli che hanno la casa qui, con la differenza che il nostro lavoro è suonare e suonare in uno studio dalle parti dell’aeroporto di Linate. Non per essere retorici e scontati, ma qui ci troviamo benissimo. Chiaramente rispetto a Pesaro o Fano Milano offre tutta un’altra gamma di opportunità per suonare, per aggregarsi, per fare esperienze. Ma non è solo questo il punto: qui abbiamo incontrato veramente tanto entusiasmo e tanta solidarietà da parte dei giovani di Melegnano, Lodi, San Donato, Crema, Pavia e centri vicini. Loro ci conoscono e ci hanno votato a valanga: grazie di cuore a tutti, dobbiamo anche a voi questo sogno». E. D.

Fino a domani si può ancora votare per loro con un SMS al 48444 codice W140. In bocca al lupo.
PS: Ragazzi quando tornate da Sanremo date una ripassata al vostro indirizzo di casa. Abitate in un'altra "data".
In Redazione Balbiano è sballottato tra lodigiano e sudmilano : Sème no de Lode, sem de Milan.

venerdì 13 febbraio 2009

Furti e scassi a non finire

Bel venerdì 13! (non sono superstiziona, è solo una coincidenza). In linea con quanto sta succedendo in questi giorni in tutto il circondario, ( vedi qui , qui e qui gli articolo de Il Cittadino ) anche il garage di mia figlia è stato oggetto di "attenzioni particolari". Non sono riusciti ad aprirlo, per fortuna, ma tutti i box del condominio avevavo segni di perlustrazioni preliminari. Forzano leggermente le grate di areazione e guardano se c'è qualcosa di interessante da rubare. In caserma questa mattina c'era un sacco di gente a fare denuncia.
Anche qui in paese lunedi abbiamo avuto un brutto episodio di furto all'ora di cena. Sembriamo tutti rassegnati e in effetti c'è poco da fare se non sperare che non ci succeda nulla.

mercoledì 11 febbraio 2009

Mercato dell'usato - Quartiano


PROQUARTIANO
QUARTIANO (LO)
Ex scuole elementari – Via 4 Novembre 65
Sabato 14 marzo 2009 (dalle ore 13 alle 18,30)
Domenica 15 marzo 2009 (dalle 9,00 alle 18,30)
27° edizione
Brùti e Bèi
Mercato dell’usato

(libero a tutti)
Si raccoglierà e si cercherà di vendere di tutto: mobili, libri, bigiotteria, fai da te, CD (non taroccati), bici, moto, auto, giornaletti, utensili, soprammobili, giocattoli, pizzi, chincaglieria, peluches in buono stato e confezionati, quadri, fiori, ecc., ecc.
(esclusi: lampadari, capi di abbigliamento, alimentari).
La merce deve essere tassativamente “usata”.
Tutto il materiale dovrà essere consegnato alla Proquartiano da Lunedì 9 marzo a Giovedì 12 marzo 2009 dalle ore 21,00 alle ore 22,30 (presso le ex scuole elementari di Quartiano). Il ricevimento della merce sarà comunque effettuato fino all’esaurimento dello spazio disponibile.
Per la consegna è indispensabile presentarsi con un documento di identità.
La Proquartiano si riserva di selezionare la merce da porre in vendita.
E’ possibile richiedere precedentemente il materiale occorrente per pre-etichettare i propri oggetti. Per coloro che avessero un numero consistente di oggetti da consegnare (più di 20) è obbligatoria la pre-etichettatura.
Il materiale per l’etichettatura si potrà ritirare nelle domeniche 22 febbraio e 01 – 08 marzo dalle ore 11.00 alle 12.00 presso la sede della Proquartiano.

Oppure Sabato 7 Marzo dalle 16.00 alle 17.00
La vendita sarà gestita dalla Proquartiano. Il prezzo della merce posta in vendita deve essere stabilito dal proprietario (una percentuale andrà a favore delle iniziative della Proquartiano). La merce venduta sarà pagata al proprietario.
Da lunedì 16 marzo a mercoledì 18 marzo 2009 (ore 21,00/22,30) la merce invenduta sarà restituita e quella venduta pagata ai proprietari.
TUTTO IL MERCATO E’ AL COPERTO
Informazioni, richieste di materiale per precatalogare, accordi per consegne al di fuori degli orari prefissati: 338 9532632 (Bruno)
e-mail:
proquartiano@hotmail.it sito: http://www.proquartiano.it/

Come vicini di casa i...MalaMonroe!

Confesso che fino a ieri sera non sapevo chi fossero. Praticamente li abbiamo sotto casa. I MalaMonroe sono in gara a Sanremofestival.59! Stanno chiedendo voti per superare la selezione e salire sul palco dell'Ariston e chissà che non ci riescano... Non rientro nella fascia d'età che può apprezzare questo genere di musica ma...mi documenterò....In bocca al lupo ragazzi.
Informazioni sul voto anche qui.

lunedì 9 febbraio 2009

Colturano su stampa locale


In questi giorni sono apparse su "Il Cittadino" alcune pagine dedicate a Colturano, una in modo diciamo indiretto perchè ci riporta negli anni 60 quando Luciano Passoni faceva parte del "Branco" e l'altra in modo direttissimo visto che riguarda la possibilità di collegare le zone ancora prive di ADSL nell'abitato di Colturano e lo si trova qui.
Altri articoli che toccano il nostro territorio sempre da "Il Cittadino":
- 29 gennaio 2009 - Circonvallazione, Valesi gela le minoranze: «Il tracciato dell’arteria non può cambiare»
- 31 gennaio 2009 - Le Province sono una realtà insostituibile
- 4 febbraio 2009 - Tir e auto arriveranno dentro le case (la risposta dell'ing. Simoni all'articolo del 29/1)

sabato 7 febbraio 2009

Bonus-Circolare Agenzia delle Entrate

Bonus famiglie - E' uscita una circolare che chiarisce alcuni punti ; per esempio si ha diritto al bonus per "familiari a carico portatori di handicap" e non, come sembrava all'inizio solo per i "figli a carico portatori di handicap". nella circolare altri chiarimenti, esempi e puntualizzazioni.
Circolare n. 2/E del 3/2/2009 -Agenzia delle Entrate
(Foto da ImmaginiAmo Colturano)

giovedì 5 febbraio 2009

ICI 2009 - Colturano

Tra le voci all'ordine del giorno del Consiglio Comunale di ieri sera c'era anche l'approvazione delle aliquote ICI per il 2009 che non subiscono variazioni rispetto a quelle dell'anno scorso.
7 per mille aliquota ordinaria
4 per mille immobile concesso in comodato gratuito a parenti in linea retta di primo grado con contratto registrato
5 per mille immobile locato (con contratto registrato) a soggetti che lo utilizzano come abitazione principale.
(Non si è fatto menzione di questo)
Sul sito del Comune ho visto che è stato inserito il regolamento ICI completo anche dell'ultima variazione del dicembre 2007 ( è indicato con: Regolamento Imposta Comunale sugli immobili).
Non so perchè hanno lasciato la vecchia versione (indicata con " Regolamento ICI"); Dovrebbero mettere una dicitura per indicare che è una versione sorpassata o levarla proprio.

mercoledì 4 febbraio 2009

domenica 1 febbraio 2009

Panico in diretta

Ieri pomeriggio è bastato leggere sotto tutti i risultati di ricerca in Google queste parole "Questo sito potrebbe arrecare danno al tuo computer" che si è scatenato il putiferio in diretta. Su questo blog abbiamo condiviso quanto stava succedendo . Scoprire che era un "male comune" è stato in sollievo. Comunque mi sono spaventata perchè pensavo d'aver preso qualche accidente di virus.