giovedì 31 luglio 2008

Modifica confini Parco Agricolo Sud Milano

Mi era sfuggita questa cosa ad Aprile: con le modifiche apportate ai confini del Parco (Delibera di Consiglio Comunale n. 13 del 28/4/2008) in pratica la campagna che confina con Dresano, non ha più il vincolo agricolo e tra qualche anno non avrò certo il granoturco sotto casa ma le corsie della Tangenziale Est esterna e della tangenzialina di Dresano. Speriamo almeno che servano a qualche cosa. La mappa del Parco si trova sul sito della Provincia di Milano. Cliccare sul comune di Colturano e ingrandire la zona di confine tra Balbiano e Dresano.
Balbiano e Dresano sempre più vicini....A proposito non ho ancora fotografato i lavori per la pista ciclabile. Vedo di farlo entro oggi.

martedì 29 luglio 2008

Percorso circolare dell'Addetta

L'ho fatto in bici ma prima o poi lo farò anche a piedi. Un grazie al Gruppo Sportivo Marciatori San Giorgio che si occupa anche di tenere in ordine il percorso.

Percorso Circolare dell'Addetta

lunedì 28 luglio 2008

lunedì 21 luglio 2008

Lavori al ponte

Il ponte ripreso sabato pomeriggio:

sabato 19 luglio 2008

Festa di san Giacomo maggiore


Serata per "pochi intimi" ieri sera, come era prevedibile del resto. L'"AMARCORD" erano vecchi filmati che Concetta e Mario giravano ad ogni ricorrenza. Ancora una volta dobbiamo dire grazie a questi due "de Roma" che, per citare la lora espressione "erano venuti fin qui a civilizzarci". "A' Mà, quanto ce mancate!" Dicevate che eravamo "gonzi" e "sai che te dico? Mica semo cambiati! sempre gonzi siamo!". Un abbraccio con tutto l'affetto possibile.

mercoledì 16 luglio 2008

Girovagando qua e là

Alcune notizie di cui prendere nota:

Dote Scuola - Regione Lombardia: http://www.regione.lombardia.it/

Fondo sostegno affitti e 8° Bando contributi acquisto prima casa sempre dal sito della Regione Lombardia

Carta d'Identità: a far data dal 25/6/2008 le carte di nuova emissione avranno validità 10 anni. Quelle in scadenza dal 26 giugnp 08 verranno rinnovate con l'applicazione di un a marca da bollo. Qui c'è il testo dell'articolo 31 del Decreto Legge n. 112/2008 pubblicato nel Supplemento Ordinario n. 152 alla Gazzetta Ufficiale n. 147 del 25 giugno 2008. Qui il sito del Comune di Vizzolo dove ho trovato la notizia.

martedì 15 luglio 2008

Balbiano

Da "Il Cittadino" di oggi
Colturanon L’intervento di sistemazione, una volta concluso, cambierà il volto di Balbiano
I lavori in piazza “chiudono” il ponte
Fino a settembre stop alla circolazione sul vecchio viadotto


Sono partiti a fine giugno i lavori che cambieranno volto a Balbiano, frazione di Colturano affacciata lungo il corso del fiume Addetta. Il 30 giugno sono calate le transenne sul ponte della vecchia provinciale che precede l’ingresso nel centro abitato, con quasi mille abitanti sui 2mila totali del centro vicino a Melegnano. Il passaggio sopra l’Addetta sarà impedito sino alla conclusione delle opere, prevista per la ripresa di settembre con una pausa attorno a Ferragosto: in questi due mesi si interverrà sulla pavimentazione della piazza principale di Balbiano, sulla collocazione dei parcheggi per le auto e su altri aspetti ancora. Il transito di tutti i mezzi lungo la strada che dalla Cerca va alla frazione di Colturano potrà riprendere solo a lavori ultimati, e quindi sino a settembre l’unica strada che collega il centro di Balbiano ad altre vie di comunicazione sarà rappresentata da via Melegnano, che si immette sulla provinciale 159 in senso opposto al passaggio dell’Addetta. Le opere di riqualificazione, che sono partite quest’estate dopo diversi anni di programmazione, hanno già riservato una sorpresa: al di sotto della carreggiata in asfalto del ponte sono state ritrovate alcune grandi lastre di pietra, parte di un selciato che doveva reggere sino ad alcuni decenni fa il transito di carri trainati da cavalli. I lastroni, di cui si era persa la memoria, al termine del cantiere saranno posizionati ai lati del viadotto come testimonianza delle origini agricole del borgo. Il resto dei lavori in corso a Balbiano riguarda il rifacimento della pavimentazione della piazza e lo spostamento degli stalli di sosta per le auto, che attualmente invadevano la prospettiva sulla chiesa e sull’abitato. Anche la fermata degli autobus dovrà essere collocata in posizione diversa dall’attuale, allo sbocco del ponte di fronte alla chiesa.
Emanuele Dolcini

(Foto "Il Cittadino")

lunedì 14 luglio 2008

Tutti a casa

Mi manca Vermiglio! In genere sono contenta di tornare a casa dopo una vacanza, questa volta no.Una settimana senza sentire la pelle appiccicarsi ai vestiti, che meraviglia. E poi tutto il resto…I ragazzi, le passeggiate, Gio che gioca alla fontana del giardino, i letti a castello, gli gnocchi fatti a mano (sembra facile fare gnocchi per 30 persone!) . E va bè, va bè, vedremo se l’anno prossimo si ripeterà l’esperienza del campo-scuola; per quest’anno è andata e i ragazzi hanno resistito bene ad una settimana senza cellulare, senza TV, senza giochini vari. Avreste dovuto vederli mentre giocavano a nientepopodimeno che a ….Rischiatutto in una versione che più casalinga di così non si sarebbe potuto ma c’era proprio tutto: il tabellone, le caselle Jolly, quelle Rischio e persino Sabina-versione-Matteocolcerchietto. Tutto è andato benissimo e oltre alle gite che il don aveva messo in programma ( Forte Zaccarana e lago dei Caprioli) c’è stata l’uscita al ghiacciaio del Presena. Non ci siamo fatti mancare nemmeno la grigliata nel bosco sotto un cielo minaccioso che ci ha fatto giusto giusto ritornare alla base per poi scatenarsi. Francesca e Stefania sono state all’altezza della situazione sfornando (è proprio il caso di dirlo) pranzi appetitosi per le fameliche bocche (mamma quanto mangiano!) e alzandosi alle 5 e mezza per preparare i panini da portare in gita. Potevamo farci mancare anche il brivido? Noooo. “Don, possiamo usare la sua macchina? Veniamo anche noi al lago dei Caprioli, tanto è qui vicino, no?” “Sì certo, uscite dal paese e a Fucine prendete per il lago. Saranno dieci minuti di strada”. Partono i ragazzi, sistemiamo le camere, andiamo a fare la spesa e alle 10 partiamo. Guida Stefania, Francesca è davanti , io sono dietro con Gioele. Usciamo dal paese e scendiamo verso il Tonale; ci sono tornanti, abbiamo un pochino di strizza ma arriviamo al fondovalle, anzi fino a Ponte di Legno dove decidiamo che è ora di chiedere informazioni al benzinaio : “Scusi veniamo da Vermiglio e dobbiamo andare a Fucine”. E’ ancora lì che ride sotto i baffi : “Ecco, allora tornate a Vermiglio e uscite dall’altra parte del paese”. Capperi che sceme, siamo uscite dalla parte sbagliata. E intanto si erano fatte le 11 e dovevamo rifare i tornanti …in salita. Bè, alla fine Fucine era proprio lì a 5 minuti da casa!

venerdì 4 luglio 2008

In partenza per Verona

Stasera "Tosca" all'Arena di Verona. Ho appena dato uno sguardo al Meteo sul sito dell'Aeronautica ed è stupendo. Meno male, perchè dopo tutte le fatiche per mettere insieme il gruppo, ci meritavamo una serata "speciale" da assaporare con la "pelle d'oca" come dice Egidio.
L'Italia è bellissima!Eccola ripresa dal satellite alle 4 di questa mattina.


mercoledì 2 luglio 2008

Tangenziale Est Esterna

Da "Il Cittadino" di oggi 2 luglio 08
La provincia non ha dubbi: «La Tem migliora la viabilità»

«La Tangenziale est esterna e le opere connesse miglioreranno la viabilità del Sudmilano». L’assessore provinciale ai trasporti Paolo Matteucci e gli amministratori locali del Partito democratico ne sono convinti. È quanto emerso da una tavola rotonda organizzata dal Pd di Melegnano e svoltasi lunedì sera a palazzo Broletto. Vito Penta, vicesindaco di Dresano, ha fatto il punto della situazione: «A fine maggio i comuni interessati, la provincia di Milano, quella di Lodi e la Regione hanno sottoscritto gli schemi modificativi delle opere connesse all’accordo di programma per la realizzazione della Tangenziale est-esterna. Per quanto riguarda il Sudmilano - ha chiarito Penta -, il progetto prevede la costruzione della bretella Cerca-Binasca, il raddoppio della Santangiolina, la riqualificazione della Sordio-Bettola, la realizzazione delle varianti di Dresano e Balbiano e di un nuovo tratto stradale di connessione tra la Santangiolina e la via Emilia, che sarà affiancato alla est esterna». Dopodiché, il sindaco di Dresano Mario Valesi ha rimarcato l’importanza nell’operazione della provincia di Milano che, sono state le sue parole, «ha saputo cogliere le esigenze dei singoli comuni». Concetti ribaditi dal primo cittadino di Cerro al Lambro Dario Signorini, mentre il sindaco di Colturano Gianni Cariello ha invitato a non abbassare la guardia: «Perché - ha affermato -, l’accordo di programma è stato siglato, ma ora è necessario attuarlo concretamente. Si tratta comunque di un lavoro soddisfacente - ha rimarcato -, frutto di tutta una serie di confronti avviati con i cittadini delle singole comunità locali». Ma lunedì sera non sono mancate neppure le voci critiche. A partire da quella di Mario Mazza, vicesindaco di Vizzolo Predabissi: «La Tangenziale est-esterna mortifica il paesaggio dell’intero Sudmilano che, non dimentichiamolo, rimane un territorio a vocazione prevalentemente agricola - ha incalzato -. Perciò, ribadiamo un secco no all’operazione, ma nel contempo siamo pronti a studiare soluzioni che possano migliorare la situazione». Ma neppure Giulietta Pagliaccio, coordinatrice locale del Circolo Legambiente, è stata particolarmente tenera. Più cauta invece la posizione di Nicola Borzi e Luigi Ventura, entrambi esponenti di punta del Pd di Melegnano. «In realtà - ha spiegato nell’intervento conclusivo l’assessore Matteucci -, la est-esterna è destinata ad abbattere per il 30 per cento il traffico lungo la Cerca, una delle strade più trafficate del Sudmilano. Si tratta insomma di un intervento fondamentale per l’intero territorio, che peraltro ha considerato tutte le componenti della mobilità. Ricordo infatti che abbiamo programmato anche un sostanziale rafforzamento del trasporto pubblico, con la previsione della metropolitana sino a Paullo. Il rischio di uno sviluppo urbanistico incontrollato lungo la est-esterna? L’accordo di programma siglato a fine maggio pone paletti ben precisi in tal senso».
St. Cor.